- CONDOTTA AL GUINZAGLIO - ARTICOLI LovingDogs Addestratore Fanel - LovingDogs

Vai ai contenuti

Menu principale:

- CONDOTTA AL GUINZAGLIO

LovingDogs
Pubblicato da in Cinofilia ·
Tags: CONDOTTAALGUINZAGLIO

Per insegnare al cane una giusta condotta al guinzaglio, è consigliato farsi seguire da un Educatore Cinofilo, munirsi di pazienza, tempo ed eseguire tanta pratica.
Tale attività non bisogna usarla per tutta la durata della passeggiata perché il cane deve avere anche la possibilità di annusare ed esplorare il mondo.

Durante la passeggiata cercate di seguire il ritmo-il passo del cane, fate spesso i cambi di direzione, non seguitelo se tira,
non distrarti al telefono quando sei col cane, non usare guinzagli troppo corti, usa la pettorina, fallo annusare ogni volta che lui desidera fermarsi.
Usare gli stop e o cambi di direzione appena tira dalla parte opposta.
Uscire il cane 4-5 volte al giorno le prime volte, specialmente ogni volta che interrompe o cambia un’attività (mangia, dorme gioca..), usare la mano (il luring) per guidare la direzione del cane, durante la passeggiata fagli fare molte esperienze sociali appropriate alla sua natura, giocate anche durante la passeggiata (insalda molto la relazione, attiva cognitivamente ed emotivamente il cane), dopo un po’ di tempo inizia a cambiare i tragitti.

Quando fate qualcosa di nuovo, il cervello ha maggiore neuro-attivazione facilitando l’apprendimento, l’adattamento, lo sviluppo di resilienza e altro. Approfittate della passeggiata per rendere questo momento non soltanto un’incombenza, ma sfruttatelo per sviluppare la relazione col cane.
In casa fategli fare i problem solving, (nascondere i bocconcini sotto a degli oggetti), il gioco dello scambio (due oggetti che abbiano per lui lo stesso valore).
Usate la mini-agility in casa come: manico di scopa, sedie. Serve per fargli prendere più sicurezza in sé stesso.

Utilizzate molto una comunicazione non verbale e siate tutti coerenti.





Nessun commento


Cookie Policy | Copyright © 2019 Coppola Fanel LovingDogs
Torna ai contenuti | Torna al menu