- COMPORTAMENTISMO VS COGNITIVISMO - ARTICOLI - LovingDogs

Vai ai contenuti

Menu principale:

- COMPORTAMENTISMO VS COGNITIVISMO

LovingDogs
Pubblicato da in Cinofilia ·




Watson, Skinner, Pavlov...scuola Bheavorista

Nella visione behaviorista il comportamento si spiega interamente con la legge dell’effetto. Ovvero se un comportamento prodotto casualmente produce un vantaggio (rinforzo) allora il comportamento si ripete; se produce uno svantaggio (punizione) il comportamento diminuisce.

Nell'approccio cognitivo, l'apprendimento produce conoscenze consapevoli, complesse e inconsce, ma non produce condizionamento.

Il rinforzo è una conseguenza vantaggiosa.
Può essere somministrato:
-aggiungendo qualcosa di piacevole: dare un bocconcino (r. positivo)
-togliendo qualcosa di spiacevole: rimuovere spina dalla zampa (r. negativo)

La punizione, ovvero una conseguenza svantaggiosa, può essere somministrata:
-aggiungendo qualcosa di spiacevole: strattonare il cane (p. positiva)
-togliendo qualcosa di piacevole (p. negativa)
Rinf positivo + punizione neg = metodo gentile

Il vecchio metodo di addestramento portava ad INIBIRE il cane rendendolo insicuro e incapace di prendere iniziative se non su comando.


PEDAGOGIA VS ADDESTRAMENTO

Focus: la pedagogia è cinocentrica, l’addestramento è antropocentrico.
La pedagogia mira a costruire il carattere e le conoscenze di base del cane, costruendo progetti pedagogici specifici tramite le A.L.
L’intervento: la pedagogia mira all’evoluzione del soggetto, mentre l’addestramento alla performatività.
Gli obiettivi dell’addestramento sono inibizione, controllo, standardizzazione.





Nessun commento


Cookie Policy | Copyright © 2019 Coppola Fanel LovingDogs
Torna ai contenuti | Torna al menu